Chi sono …

 “Vittorio” Skipper abilitato

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Vittorio Cecchini, nato a Castellamonte in provincia di Torino il 25 gennaio del 1968, dal 1991 subacqueo e dal 95 Dive Master Padi, scopre ben presto che il mare può essere apprezzato anche in modo diverso, lontano dalle solite spiagge e dai diving che ormai gli vanno stretti e decide di dedicarsi alla vela. Sempre più attratto da questa passione, effettua i corsi che nel 2000 gli consentono di diventare Skipper abilitato, conseguendo il titolo di “Conduttore imbarcazione adibite al noleggio” iscritto alla “Gente di mare di I° categoria”. Oramai da più di 20 anni è la Sua professione, dal 2003 vive in barca che è la Sua unica casa, vanta navigazioni in tutto il Mediterraneo e al momento ha in progetto la partenza per il giro del Mondo, che lo porterà a navigare nuovi mari e scoprire nuove terre ….

Con Noi navighi con la formula “Noleggio occasionale” con Dl 1/2012 è stata istituita la nuova legge che ti permette di navigare risparmiando ….

Ma Vittorio non ama solamente il mare, è anche un appassionato di montagna, si dedica allo sci-alpinismo, all’arrampicata, al trekking, alla mountain-bike e ai viaggi via terra in Italia e nel mondo.
Apprezza i momenti di relax, a contatto con la natura rispettando gli animali e l’ambiente che lo circondano, ascoltando musica e leggendo libri.
In barca cerca sempre di soddisfare le esigenze dei propri ospiti

Con Vittorio, la vacanza in barca a vela è per tutti, ognuno partecipa alla vita di bordo come meglio crede.
Per partecipare ad una giornata, un week-end o una settimana, non è necessario essere degli esperti velisti, né tanto meno occorre essere un gruppo già formato, non è obbligatorio riempire la barca, dal momento che potete imbarcarvi individualmente, comunque, se siete un gruppo di amici è sempre possibile avere la barca tutta per sé. La barca a vela, offre spazio e comfort, ma teniamo pur sempre presente che siamo su una barca e non in albergo. La rinuncia a qualche piccola comodità e un po’ di spirito di adattamento, andranno a vantaggio di un equipaggio e di una vacanza sicuramente unici, che solo una barca a vela può dare.
Le giornate verranno organizzate in modo da dare il giusto tempo ad ogni attività, dalla colazione, alle veleggiate, al tempo libero per godersi il sole e le acque cristalline.
Chi è interessato ad apprendere le nozioni di base della conduzione di una barca a vela, non ha che da dirlo, Vittorio sarà lieto di mettersi a disposizione per insegnare ciò che serve.
I più attivi, potranno partecipare stando al timone, giocando e imparando a fare virate e strambate. Mentre durante le soste in rada, per impegnare il tempo libero, ci si potrà spingere ad esplorare qualche caletta con pinne, maschera e boccaglio, gli sportivi potranno andare a correre sulla spiaggia, effettuare immersioni, noleggiare biciclette, si potranno organizzare escursioni a piedi o a cavallo, effettuare visite culturali, degustare le specialità culinarie delle varie cucine. I più tranquilli invece, potranno rilassarsi leggendo un libro, ascoltando musica, prendendo il sole in coperta, scomodandosi solo di tanto in tanto per un bagno.
Durante la giornata, si valuterà se fermarsi a dormire alla fonda, oppure raggiungere un caratteristico porticciolo, cenando in barca al tramonto del sole oppure a terra nelle tipiche trattorie dei porti raggiunti.
L’organizzazione della cambusa e di tutto ciò che ne deriva, dal cucinare al lavare i piatti, è autogestita, Vittorio vivendo in barca, sarà comunque a disposizione per darvi dei consigli su cosa eventualmente acquistare, come cucinare, come lavare, ricordiamoci sempre che siamo su una barca, quindi, acqua e corrente elettrica, saranno sempre da dosare nel giusto modo, il motto principale è non sprecare, e soprattutto non inquinare, a volte vivendo a terra ci si dimentica di alcune regole base, che non impediscono di vivere comunque comodamente. Verranno organizzati dei turni, per cucinare e lavare i piatti, mentre la pulizia della barca, sarà data allo Skipper, ma una mano non verrà mai negata. L’ordine in barca è imperativo, siamo sull’ acqua, un’onda improvvisa, potrà rovesciare una bottiglia di olio lasciata aperta ….